“Da mesi insieme con i Sindacati, denunciamo le carenze di medici e infermieri al Vito Fazzi di Lecce, soprattutto nel reparto di Ortopedia. Decine di documenti allarmanti sono stati inviati dai Sindacati ai vertici della Asl di Lecce; decine di volte abbiamo chiesto alla Giunta regionale

di applicare gli articoli 2 e 3 della Legge 12/2010 della Regione Puglia, che consente, per coprire carenze di personale, in primo luogo la mobilità tra Aziende ed Enti del servizio sanitario regionale e, in secondo luogo, nel caso di impossibilità a garantire i servizi essenziali di assistenza, la possibilità che la Giunta regionale autorizzi il direttore generale, in deroga al blocco del turn over, a procedere alle assunzioni necessarie, naturalmente nel rispetto dei limiti di spesa previsti”. Lo denunciano in una nota i consiglieri regionali salentini del centrodestra, Rocco Palese, Antonio Barba, Andrea Caroppo, Erio Congedo, Roberto Marti e Mario Vadrucci.
“Già 15 giorni fa – continuano i consiglieri – i tecnici di radiologia del Vito Fazzi avevano scritto ai propri superiori denunciando le carenze di organico e, soprattutto, il rischio che in questa situazione possa rimetterci qualche paziente. Adesso pare che nel reparto di Ortopedia non venga neanche garantita la presenza di medici di notte e nei giorni festivi. Situazione ancor più grave nel pieno della stagione estiva. Chiediamo alla Giunta di intervenire immediatamente e prima che sia troppo tardi, augurandoci che nel frattempo la dedizione e la professionalità del poco personale in servizio, sia in grado di garantire la sicurezza dei pazienti”.