Procede a ritmo serrato l’ attivita’ di controllo del territorio, mirata alla prevenzione dei furti, rapine e alla sicurezza stradale, da parte degli agenti del commissariato di Gallipoli. 2 persone arrestate e due denunciate a piede libero, questo il bilancio delle verifiche. 

La prima denuncia in stato di libertà, è scattata per un cittadino marocchino, T.A., residente a salerno, ritenuto responsabile del reato di ricettazione e contraffazione trovato in possesso di ben 116 paia di scarpe delle più rinomate marche, tutte contraffatte.
Sempre durante i controlli, gli uomini del commissariato, nel transitare sulla strada provinciale Sannicola – Lido Conchiglie,  hanno visto uscire da un cortile di una struttura ricettiva in abbandono, una Renault Clio con tre persone a bordo. Fermata l’auto sospetta, a bordo della quale D. R. S., un ventiquattrenne pregiudicato di Collemeto, F. C. un pregiudicato ventitrenne di Galatina e il diciannovenne di Galatina Q. A. Nel portabagagli, gli agenti hanno trovato quattro termosifoni e una pinza del tipo a “pappagallo” che, dagli accertamenti fatti in tempi rapidissimi, permettevano di accertare  che le tre persone avevano portato via dell’“ex colonia staiano”, di proprietà della regione Puglia e concesso in comodato d’uso al comune di Sannicola. Per questo scattavano gli arresti domiciliari da trascorrere nelle rispettive abitazioni, nei confronti di D. R. S. e F. C., nonchè la denuncia in stato di libertà nei confronti di Q. A.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + otto =