La proposta avanzata dal consigliere regionale della Puglia Decaro – afferma il Presidente Provinciale Pd, Cosimo Durante – non solo mi trova concorde ma credo che sia in linea con l’esigenza di trasparenza e di rigore che occorrono nelle scelte politiche dei prossimi tempi.

In sostanza appare profondamente democratica la soluzione delle elezioni primarie per l’individuazione dei candidati da inserire nelle liste bloccate di Camera e Senato. E’ un modo funzionale ed efficace per riportare il timone della democrazia nelle mani del popolo sovrano, in regime, nostro malgrado, di una legge elettorale per il Parlamento anti democratica, che ci auspichiamo venga modificata al più presto.
Se non cambia la legge che si facciano almeno le Primarie per individuare i candidati seguendo le indicazioni dei cittadini, questa volta, e non dei vertici dei partiti.
Sarebbe un modo utile innanzitutto a far recuperare una quota di credibilità alla politica ma soprattutto renderebbe visibile e meritorio il lavoro fatto da quanti quotidianamente dimostrano di avere a cuore le sorti del proprio territorio.
Si avrebbe un Parlamento non di nominati ma di indicati dal popolo, anche se non votati direttamente nelle elezioni ufficiali. Si potrebbe contare su rose di nomi che sono espressione dei territori, su scala provinciale chiaramente, affinché ogni territorio abbia i suoi rappresentanti e i suoi referenti.
Credo che possa essere una battaglia da condividere da parte di tutte le forze politiche e soprattutto sostenuta dai cittadini, altrimenti, prima o poi, alle Elezioni farsa nessuno risponderà più all’appello.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − tredici =