Gli agenti della Squadra Mobile di Lecce, in collaborazione con il commissariato di Galatina, hanno eseguito un’altra ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’inchiesta su un furto di 10mila pannelli fotovoltaici e cinque bancali di inverter rubati nel febbraio scorso a Galatina e ritrovati in due depositi di ditte di trasporto nel Casertano.

L’ indagato è Domenico Mariani, 35enne di Galatina.
La merce, per un valore di circa otto milioni di euro, apparteneva ad un’azienda italiana e ad una spagnola che operano nel settore delle energie rinnovabili.

Dalle indagini della polizia è emerso il ruolo del Mariani, come figura centrale nella vicenda, infatti è ritenuto l’anello di congiunzione fra i soggetti responsabili del furto provenienti dal territorio partenopeo e quelli salentino.          

Complessivamente figurano come indagati 13 persone, di cui 7 sono stati tratti in arresto.
Dopo le formalità di rito, il Mariani Domenico è stato associato presso la locale Casa Circondariale.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × quattro =