“Ho appreso dagli organi di stampa – afferma l’on. Vincenzo Barba –la clamorosa notizia delle dimissioni del presidente del Gallipoli Football 1909, dott. Attilio Caputo.
Trovo che questo evento sia grave per il futuro del calcio nella nostra città ed invito, pertanto, l’amico imprenditore a non demordere e a non perdersi d’animo, provando a recuperare, con tutte le forze, quella grande energia e quel grande spirito combattente

che lo hanno portato, l’anno scorso, a costituire un’associazione sportiva e a disputare con più che discreti risultati il campionato di Promozione.
Sarebbe potuta andare meglio….., ma un anno è poca cosa per raccogliere i frutti di un impegno umano ed economico. Il calcio restituisce, in termini di risultati, soltanto dopo un primo impatto.
È necessario, di conseguenza, che il dott. Caputo receda dalle sue decisioni e riesca ad individuare una serie di fattivi collaboratori che lo aiutino nella ricerca di quegli imprenditori che, benché fino ad ora si siano tenuti lontani dal mondo del calcio, ne hanno ricavato benefici e in alcuni casi profitti, proprio a causa dell’immagine della città che i calciatori hanno portato su tanti campi del nostro territorio.
Non si può sempre chiedere, bisogna anche dare!!!
Auspico, altresì, che l’Amministrazione Comunale adeguatamente invitata dal dott. Caputo, possa dire la propria, fornendo il coadiuvo necessario. In Giunta e in Consiglio siedono uomini e donne che, anche se non l’hanno dimostrato con i fatti ma raccontato con la boccuccia, dicono di tenere alle sorti dello sport cittadino e al coinvolgimento sociale della nostra Gallipoli e si spera – come certamente sarà – non facciano mancare l’indispensabile e valido apporto sostanzioso.”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.