Ha avuto inizio ufficialmente inizio a Gallipoli – nella giornata di domenica 12 giugno – il “1° Campus Nazionale di Pugilato Giovanile” (organizzato dalla Federazione Pugilistica Italiana, con il supporto logistico della Beboxe di Copertino diretta dal maestro Francesco Stifani) riservato alle categorie Schoolboy

e Junior (nati dal 1994 al ’96), coordinato dal tecnico federale Maurizio Stecca, il quale sarà coadiuvato dal componente della commissione tecnica per l’attività regionale, Sergio Rosa. A prender parte alla settimana di full immersion (la quale si concluderà venerdì 17 giugno) saranno ventiquattro pugili provenienti da tutt’Italia, selezionati dai tecnici federali della Fpi.
Le due sedute di allenamento giornaliere, si svolgeranno in riva al Mar Ionio, presso la struttura alberghiera della Caroli Hotels, l’Ecoresort “Le Sirenè”. Il programma del lavoro che svolgeranno gli atleti selezionati, inizia a partire dalle ore 9,30 con una fase di riscaldamento per poi passare all’addestramento tecnico (con palle e cerchi) e il successivo allungamento. Durante la seduta pomeridiana (inizio alle ore 17,30) dopo il riscaldamento, si cureranno le “figure”, l’addestramento tecnico, gli esercizi con il sacco, per poi sottoporre gli atleti alle serie di “vuoto”, sacco, addominali e allungamento finale. La variante sostanziale, si materializzerà nella giornata conclusiva di venerdì, quando a cominciare dalle ore 20,00 i partecipanti al Campus, saliranno sul ring, per affrontare una serie di incontri dimostrativi, propedeutici per mettere in pratica gli insegnamenti acquisiti durante una settimana interamente dedicata al pugilato. Al termine della serata conclusiva (gli incontri si svolgeranno davanti al pubblico di vacanzieri presente all’interno dell’Ecoresort “Le Sirenè”), gli atleti riceveranno l’attestato di partecipazione, per poi darsi appuntamento il prossimo mese di settembre per la seconda fase del Campus, in programma all’interno del quartier generale della Fpi, ovvero il “Centro Nazionale di Pugilato” di Santa Maria degli Angeli ad Assisi.    
“Dopo una selezione di giovani scelti dalla Commissione Tecnica Nazionale, di concerto con la Fpi, abbiamo deciso di istituire il 1° Campus Nazionale di Pugilato Giovanile” – spiega il campione Olimpico e Mondiale, Maurizio Stecca – alcuni di questi ragazzi li conosco bene, quindi si tratta di un’occasione per vedere i progressi compiuti. Ho notato che nel Salento, c’è molto interesse per continuare ad ospitare il Campus anche per il prossimo anno, anche se bisognerebbe individuare un luogo interamente dedicato per la pratica del pugilato, considerato che spostare continuamente sacchi e soprattutto il ring, non è cosa semplice. Il pugilato peraltro – prosegue Stecca – stando ai dati forniti dal Coni, è lo sport con maggiore crescita in ambito nazionale, per quanto riguarda il numero di praticanti. Oggi il pugilato, oltre al discorso prettamente agonistico, offre molteplici sfaccettature, dal fitness al wellness, ed è oramai aperto a tutti, compresi donne e bambini. Per quanto concerne invece a questo lembo di terra – conclude Stecca – conosco molto bene il Salento, avendoci trascorso tantissime vacanze anche con mio fratello Loris e con il collega Francesco Damiani. Tornare dopo circa vent’anni e riassaporare i profumi, la cucina e soprattutto il mare è qualcosa di fantastico, nonostante nella mia Rimini il mare non manchi: ma se vuoi godere di sano relax e di un mare davvero cristallino, questo è il luogo migliore, anche  per staccare la spina».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 4 =