Un emendamento al Bilancio è stato presentato dal Presidente della Commissione  Bilancio Gigi Rizzo. Si tratta di una proposta concreta: il Comune è pronto a subentrare nella gestione dei canoni di locazione ai proprietari delle seconde abitazioni sfitte.

In tal modo si otterrebbe un duplice vantaggio: da un lato, l’Amministrazione Comunale potrebbe venire incontro alle difficoltà economiche di coppie di giovani e anziani (a questo proposito verrà stilata un’apposita graduatoria)  praticando degli affitti a prezzo politico, dall’altro i proprietari delle case riuscirebbero comunque ad incassare l’affitto mensile senza peraltro sobbarcarsi l’onere di pagare l’Ici per le rispettive abitazioni.
L’emendamento passerà al vaglio della seduta di lunedì 20 giugno del Consiglio comunale. Una volta approvato verrà avviato l’iter da parte degli uffici di Palazzo Carafa. Ad ogni buon conto i proprietari degli immobili che intendono aderire a questa ipotesi progettuale lanciata dagli amministratori leccesi – a partire dalla prossima settimana –  potranno chiamare il numero telefonico 0832 682672 chiedendo direttamente della dottoressa Emanuela Capoccia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × due =