Il gruppo salentino esporterà ” il calore della musica” salentina fino in Malesia. Non a caso KamaFei è un composto in griko che vuol dire “caldo che scorre”, lo stesso calore che cercano di trasmettere a ogni loro concerto.

Ogni loro esibizione, infatti, è sempre più calorosa e coinvolgente nel rispetto della tradizione della loro terra. La tradizione salentina si unisce a nuove sonorità ed altre e diverse esperienze musicali. Dall’8 al 10 Luglio  il Sarawak malese celebra il Rainforest World Music Festival al Cultural Village, il festival attira oltre 20 mila spettatori da tutto il mondo. Parteciperanno gruppi provenienti da Malesia, Australia, Polonia, Italia (con i Kamafei), Kenya, Repubblica Dominicana, India e Messico. I Kamafei propongono etnomusica dal salento, canti d’amore e brani originali in lingua salentina, la loro attuale formazione è composta da Antonio ”Lu Melegari”: voce, fisarmonica, tamburello; Dino D: voce, effetti, sequenze; Stefano Calò: chitarra classica, chitarra eletrrica; Marco Nuzzo: batteria. I componenti di KamaFei hanno partecipato in passato, anche individualmente, a progetti importanti e prestigiosi ; sono stati anche presenti sui palchi della Notte della Taranta nelle edizioni orchestrate da Joe Zawinul e Mauro Pagani, al fianco del noto cantore salentino Uccio Aloisi. Orgogliosi che i kamafei esportano un po’ del salento, terra di pizzica, tradizioni e musica, anche in altro continente, saranno inoltre in Brasile a Novembre, altra tappa importante da ricordare.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 + venti =