I Giovani Democratici di Lecce hanno protocollato il 18 gennaio scorso, presso Palazzo Carafa, la richiesta d’intitolazione di una strada od una piazza, in città, a Peppino Impastato, a 63 anni dalla nascita (5 gennaio 1948) ed ucciso incivilmente dalla mafia a Cinisi il 9 Maggio del 1978.

Al contempo, sempre in quei giorni, abbiamo voluto manifestare il nostro apprezzamento per l’immediata disponibilità del sindaco Perrone ad accogliere tale proposta, ritenendo che quest’unione d’intenti denotava e risaltava un interesse comune quale quello di non rimanere silenti al bisogno permanente di legalità.

Il 9 maggio scorso, alle Officine Cantelmo, si è svolta una manifestazione per ricordare le idee di Peppino Impastato, le sue battaglie per un Paese migliore e quella di tante altre figure che rendono pieno di significato questo giorno. E’ stata un’iniziativa voluta e promossa da diverse sigle associative.

<Una giornata importante quella da poco trascorsa in compagnia di tanta gente -afferma Diego Dantes, dei Gd di Lecce- perché è sempre importante ribadire con forza e convinzione la nostra voglia di legalità. Speravamo di arrivare a quest’appuntamento con l’esistenza effettiva della via o della piazza nella nostra città, conoscendo l’opinione favorevole del Sindaco alla nostra proposta> continua Dantes <Non avendo notizie, vorremo sapere dal Primo Cittadino, conoscendo inoltre la sua sensibilità a riguardo, se fosse possibile accelerare i tempi che riguardano questa vicenda.>

<A pochi giorni dall’anniversario della sua morte> aggiunge Emilio Micocci, sempre dei giovani del Partito  Democratico di Lecce <auspichiamo che la proposta di intitolare una via o una piazza a Peppino Impastato non cada nel dimenticatoio. Il messaggio forte che vogliamo sia trasmesso è quello di una città che non sottovaluti il fenomeno della criminalità organizzata in tutte le sue forme>.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.