Melpignano è il Comune che ospita il Concertone finale del Festival “La Notte della Taranta” che riscopre ogni anno le radici storiche di uno dei fenomeni di cultura popolare più importanti del nostro Paese.

“Lo sforzo che il Comune di Melpignano” – afferma il Sindaco – “insieme alla Fondazione “La Notte della Taranta” sta facendo è quello di avvicinare le culture del territorio alle nuove generazioni. In questo senso va la scelta di avere come Maestro Concertatore Ludovico Einaudi; la sua musica colta e raffinata rappresenta l’idea di dare al Mezzogiorno un opportunità di crescita fondata sulla convinzione che la Cultura si coniughi a un nuovo modello di sviluppo locale”.
“Sono dispiaciuto per quello che è successo a Roma con il Maestro Muti – continua Ivan Stomeo – perché dovrebbe essere un onore per ogni città poter vantare fra i propri cittadini chi lavora per tenere alta l’immagine dell’Italia nel mondo, per questo, “si parva licet”, saremmo onorati di offrire al Maestro Riccardo Muti la cittadinanza onoraria di Melpignano, augurandoci di poterlo ospitare in occasione del Concerto del 27 agosto e di poter accogliere i suoi consigli per far crescere la nostra esperienza”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre + 20 =