Tutto pronto per Masserie sotto le stelle, la prima notte bianca nelle masserie didattiche pugliesi, che domani sera a partire dalle ore 18.00 accoglierà curiosi, turisti, enoappassionati, amanti della cultura rurale, famiglie, giovani e bambini nei luoghi simbolo della tradizione contadina pugliese.

Ce ne sarà per tutti gusti, con un centinaio di laboratori didattici diversi organizzati dalle Masserie didattiche riconosciute dalla Regione Puglia. Si potrà per esempio imparare come dal lardo di maiale nero si può produrre dell’ottimo sapone,  costruire un telaio artigianale, mungere e produrre il formaggio,  riconoscere le piante officinali della macchia mediterranea, imparare a ricamare, fare un corso di cucina attiva, o iniziare a muovere i primi passi di pizzica al suono del tamburello.  Difficile poterli elencare tutti, sul sito www.masseriesottolestelle è possibile scaricare il programma completo, con i numeri di telefono delle Masserie a cui si consiglia di chiamare per prenotare, per ragioni organizzative, visto l’interesse suscitato dall’iniziativa.

“Sono molto felice per la creatività messa in campo dagli imprenditori agricoli – dichiara l’assessore regionale alle risorse agroalimentari Dario Stefàno – sarà una bella festa all’insegna della socialità, come avveniva un tempo quando familiari, amici e parenti si riunivano per festeggiare il raccolto o uno di quegli avvenimenti che scandivano la vita sociale delle nostre comunità rurali. Una opportunità in più per promuovere il bagaglio di valori della tradizione pugliese, che assumono una straordinaria contemporaneità. All’ennesimo episodio di E.coli, allora, la Puglia risponde con la sicurezza e la qualità del suo agroalimentare: un invito in più a gustare la carne, gli ortaggi e tutti i prodotti che domani sera saranno protagonisti delle degustazioni, delle cene contadine e delle grigliate, organizzate sotto le stelle”.

Una festa, dunque, che dopo i laboratori pomeridiani proseguirà sino a tarda sera con tanti appuntamenti diversi: c’è chi propone la visita notturna al bosco, le passeggiate a cavallo o in carrozza, osservazioni astronomiche, chi ha pensato ad una serata in tema medievale ispirata a Federico II e chi ha allestito una cena con tanto di giallo da risolvere. 
Non poteva mancare la musica per il legame che esprime con la cultura contadina: pizzica, tamburelli e canti di lavoro in grico nel Salento o salendo la  tarantella garganica e chi coinvolgerà gli ospiti al ritmo delle cupa-cupa, delle nacchere, dello “sciadavajazz” e del “traccabballack”.

Le Masserie didattiche dove si svolgerà la notte bianca:
Grande Salento
Fattoria Il Noce  – Manduria (Ta); Tripoli – Castellaneta Marina (Ta); Del Duca – Crispiano (Ta); Morrone – Ostuni  (Br); Triticum – Francavilla Fontana (Br); Fatalo’ – Cavallino (Le); Gli Ulivi – Tricase (Le); Sant’Angelo – Corigliano D’Otranto (Le); Lu Pirazzu – Galatina (Le); La Torre – Corigliano D’Otranto (Le); San Biagio – Melendugno (Le)
Bari – Bat
Coppa – Ruvo Di Puglia (Ba); Polvino – Ruvo Di Puglia (Ba); Madonna Dell’Assunta – Altamura (Ba); Losurdo – Altamura (Ba) Redenta  – Altamura (Ba); Amicizia – Cassano Murge (Ba); Ruotolo – Cassano Murge (Ba); Chimienti – Cassano Murge (Ba); Perrini – Alberobello (Ba);
Bioagricola Marchesana – Gioia Del Colle (Ba); Querceta – Putignano (Ba); Montepaolo – Conversano (Ba); Sant’Angelo – Gravina (Ba); Sei Carri – Andria (Bat); Terre Di Traiano – Andria (Bat); Cefalicchio – Canosa Di Puglia (Bat); San Vincenzo – Spinazzola  (Bat)
Foggia   
Albano – Foggia; Salecchia – Bovino (Fg); Fattoria Rovello – San Paolo Di Civitate (Fg); Pacilli – Ischitella (Fg); Macchione  – Deliceto (Fg); Falcare -Cagnano Varano (Fg); Posta Guevara – Orsara Di Puglia (Fg); Normanno – Segezie (Fg); Fiorentino – Torremaggiore (Fg); Avellaneta – San Marco La Catola (Fg); La Cerasola – Monteleone Di Puglia (Fg); Monte Preisi – Orsara Di Puglia (Fg); Emmaus – Foggia (Fg); Giardino Degli Ulivi –Trinitapoli (Fg)

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.