Potrebbe rappresentare una svolta nel giallo dell`omicidio di Sarah Scazzi, l’audizione di Vanessa Cerra, l’ex commessa del fioraio Giovanni Buccolieri, in quanto avrebbe confermato agli inquirenti che l’uomo le avrebbe raccontato l’episodio del presunto sequestro in auto di Sarah Scazzi, il 26 agosto 2010, da parte della zia Cosima Serrano

, e che quindi non si sarebbe trattato di un sogno, come invece Buccolieri ha poi sostenuto dinanzi ai pm. È quanto si è saputo oggi, da indiscrezioni, sull’audizione della ragazza avvenuta ieri per rogatoria a Moenchengladbach, in Germania, dove Cerra lavora da qualche tempo, alla presenza di un magistrato tedesco, del procuratore aggiunto di Taranto, Pietro Argentino, e del tenente dei carabinieri della Compagnia di Manduria, Rolando Russo. Per quanto si è appreso oggi, nelle cinque ore di audizione l’ex commessa avrebbe fornito anche ulteriori particolari utili agli investigatori, particolari che metterebbero in crisi l’ipotesi del sogno descritta da Buccolieri.

 

CONDIVIDI