“Oggi Vendola ha perso davvero la faccia: siamo stati noi del centrodestra a proporre e far approvare all’aula l’emendamento grazie al quale l’esenzione dei ticket per visite ed esami specialistici viene estesa anche a disoccupati e cassintegrati rimediando ad un pasticcio combinato dal Governo regionale”.

Lo comunica il capogruppo del Pdl alla Regione, Rocco Palese, che spiega: “Nella Legge di Bilancio 2011 il Governo regionale aveva previsto questa estensione senza tuttavia prevedere la necessaria copertura finanziaria. Per questo il Governo nazionale aveva osservato la Legge e il Consiglio regionale il 13 giugno scorso aveva abrogato i commi 1 e 2 dell’art.13 della legge regionale di bilancio per il 2011. Oggi il nostro emendamento al DDL di assestamento e prima variazione al Bilancio 2011, ha proposto di stanziare 1,5 milioni di euro dal Bilancio regionale per garantire questa estensione quantomeno fino alla fine dell’anno.
Non contento del fatto che l’opposizione nell’interesse dei cittadini pugliesi stava rimediando ad un pasticcio del Governo, l’assessore Pelillo ha espresso parere contrario, ammettendo in aula di non sapere quanti soldi servano per garantire la copertura finanziaria, né a quanto ammonti la platea dei destinatari della norma, dicendo quindi di fatto che la norma precedente era stata portata in aula dal Governo Vendola alla cieca. Per fortuna in aula ha prevalso il buon senso e la maggioranza è andata sotto: il Consiglio regionale ha approvato il nostro emendamento con 32 voti a favore e 31 contrari. Una figuraccia per la sinistra ‘sinistrata’ che della tutela dei poveri e dei deboli si occupa solo a parole”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 + due =