“Dopo mesi di attesa e anche di reazioni scomposte dell’assessore Fiore, pare che la Regione abbia finalmente rinnovato la convenzione per consentire ai salentini di potersi sottoporre ad una Pet – Tac senza andare fuori regione con enormi disagi per i pazienti e costi maggiori per la stessa Regione.

Adesso è urgente che la Regione completi l’iter assegnando il budget per le prestazioni e completando l’intesa con la Asl di Lecce”. Lo dichiarano in una nota i consiglieri regionali salentini di centrodestra, Rocco Palese, Antonio Barba, Andrea Caroppo, Erio Congedo, Roberto Marti e Mario Vadrucci.
“Finalmente – dicono i consiglieri – sembra che la Regione si sia resa conto della necessità di non continuare a privare i cittadini del Salento della possibilità di usufruire di uno strumento prezioso per la diagnostica e la cura oncologica. Peraltro in questi mesi in cui la Regione si ostinava a non voler rinnovare la convenzione, i cittadini salentini hanno continuato a fare viaggi della speranza che alla Regione costavano ben di più. Siamo quindi felici che la nostra battaglia per la Pet – Tac abbia raggiunto il risultato del rinnovo della convenzione, ma chiediamo alla Regione di rendere questa convenzione immediatamente esecutiva con la definizione del budget e l’intesa con la Asl”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − uno =