Foto di Massimo BettiolLecce. Il ligure Alessio Pisi, affiancato alle note da Fabio Cadore, a bordo della Peugeot 207 S2000 della Zerosette Racing ha concluso davanti a tutti la prima tappa del 45° rally del Salento, quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally.

Pisi, mostrando grande feeling con le insidiose speciali salentine, ha preso il comando delle operazioni già sulla prima speciale della giornata, difendendolo con sicurezza fino al traguardo di tappa uno a Lecce. Sue tre vittorie in speciale sulle sei prove disputate.
Il toscano Paolo Andreucci, con Anna Andreussi a fianco, sulla Peugeot 207 S2000 ufficiale, dopo aver chiuso in testa la prima frazione di tappa uno, giovedì sera, è parso accontentarsi, almeno per ora, della seconda piazza, anche se la sua zampata sulla ultima speciale di giornata potrebbe preludere, per la seconda tappa, ad un attacco al leader Pisi. Completa un terzetto di 207 S2000 sul podio di tappa uno il bergamasco Alessandro Perico, con Carrara, non lontano dal leader Pisi, nonostante qualche problema con il freno a mano sui due primi giri di speciali. Quarto assoluto il sempreverde campione vicentino Gianfranco Cunico, con Pollet e l’ennesima Peugeot 207 S2000, che precede il friulano Luca Rossetti, con Chiarcossi alle note, a bordo della Abarth Grande Punto S2000, rallentato dapprima dallo sganciamento di una cintura di sicurezza sulla p.s. 3 e successivamente da un “dritto”, costato altri secondi. Attardati invece da una foratura sulla p.s. 3, con ritardo di 1’46”, il veronese Umberto Scandola, con Guido D’Amore, che con la Ford Fiesta S2000 hanno comunque vinto due prove speciali, e l’aostano Elwis Chentre, con Carlo Canova, cui la foratura, conseguente, come per Scandola, all’urto su una pietra, è costata 1’30” circa.
Il salernitano Maurizio Angrisani, con Pollicino a fianco, ha piazzato la sua Mitsubishi Lancer Evo X al sesto posto assoluto e primo nel Produzione, mentre il romagnolo Simone Campedelli, con Fappani, ha concluso settimo assoluto e primo nel Tricolore Junior, con la Citroen DS3 R3 ufficiale, mostrando grande affiatamento con il rally del Salento, finora mai disputato. Un altro giovane, il messinese Andrea Nucita, con Princiotto alle note, è leader nel Trofeo Renault Clio R3 Top, nonché nono assoluto, con il piacentino Andrea Carella, suo rivale nella serie monomarca, che staccava una ruota nella speciale conclusiva di giornata, lasciando il secondo posto al reggiano Ivan Ferrarotti, che lo seguiva assai da vicino. Il migliore dei piloti locali è, alla fine della prima tappa, Francesco Rizzello, con Fernando Sorano, undicesimi assoluti con la Peugeot 207 S2000.
Tra i ritiri “eccellenti” quello del valtellinese Andrea Perego, con  Pizzuti, fermato da un problema ai cablaggi della Mini John Cooper Works, che ha chiuso una gara per lui a fasi alterne, e quello del pugliese Franco Laganà, con Cambria alle note, per problemi all’idroguida della Mitsubishi Lancer Evo X.   
CLASSIFICA FINALE PRIMA TAPPA:
1.Pisi-Cadore(Peugeot 207 S2000) in 7’20”3; 2.Andreucci-Andreussi (Peugeot 207 S2000) a 12”5; 3.Perico-Carrara (Peugeot 207 S2000) a 25”6; 4.Cunico-Pollet (Peugeot 207 S2000) a 52”4; 5.Rossetti-Chiarcossi (Abarth Grande Punto S2000) a 1’18”7; 6.Angrisani-Pollicino (Mitsubishi Lancer Evo X) a 1’28”1; 7.Campedelli-Fappani (Citroen DS3 R3T) a 1’40”4; 8.Scandola-D’Amore (Ford Fiesta S2000) a 1’42”0; 9.Nucita-Princiotto (Renault New Clio Sport R3C) a 1’45”7; 10.Chentre-Canova (Peugeot 207 S2000) a 1’53”5.
RALLY DEL SALENTO 2011: DOMANI SECONDA E CONCLUSIVA TAPPA
Domani sabato 18 giugno giornata conclusiva, con partenza da Lecce alle ore 8.00; il percorso prevede la disputa di due passaggi sulle speciali di “Miggiano” (12,54 km) e di “Palombara” (18,34 km). Il secondo giro di prove sarà preceduto dalla ps “Mare del Salento” (1,61 km), che verrà trasmessa in diretta televisiva sul digitale terrestre e sulla piattaforma Sky da Rai Sport Due, con collegamento a partire dalle ore 13.30.
L’atto conclusivo della 45^ edizione del Rally del Salento sarà celebrato, a partire dalle ore 18.30, in Piazza Mazzini a Lecce, con l’arrivo finale e la contemporanea cerimonia di premiazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sette + tredici =