“II futuro della Politica Agricola Comunitaria” è il titolo del seminario di studio che si terrà domani venerdì 1 luglio, a partire dalle ore 10 presso la sede dello IAMB a Valenzano e che vedrà riflessioni e approfondimenti sugli impatti che la PAC post 2013 determinerà sul sistema delle imprese agricole pugliesi. Di particolare interesse la prima simulazione dei potenziali effetti con l’utilizzo dei dati RICA-INEA.

A concludere i lavori saranno l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stefàno e il Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo, Paolo De Castro. La Riforma della Politica Agricola Comunitaria per il 2013-2020 vede da tempo impegnati tutti gli attori, politici e socio-economici nella individuazione di principi, di regole e di strumenti per rispondere alle domande degli imprenditori agricoli di fronte ai repentini e continui mutamenti imposti dai recenti modelli sociali, dalle nuove abitudini del consumo e dalle prassi imposte dalla globalizzazione. “Già dal settembre scorso, nell’ambito di Agrimed alla Fiera del Levante – sottolinea l’assessore Stefàno – abbiamo avviato un processo di confronto per dare voce alle legittime istanze degli agricoltori da riportare all’attenzione dell’Unione Europea. In continuità con quell’esperienza, riteniamo sia oltremodo utile riunire intorno ad un tavolo tutte le componenti del Sistema Agricolo pugliese per un approfondimento tecnico su quello che potrebbe essere l’impatto delle scelte comunitarie sulla nostra agricoltura. “Sarà interessante valutarne gli effetti – continua Stefàno – anche alla luce delle simulazioni e delle proiezioni che saranno proposte nel seminario. L’auspicio è che da tali dati non emergano situazioni sperequative in relazione ai territori e alle attività agricole. In caso contrario proveremo, in accordo con il partenariato, a correggere gli eventuali fattori di divario e di sbilanciamento con suggerimenti di mirino a un maggiore equilibrio”. Interverranno Cosimo Lacirignola, Direttore dell’Istituto Agronomico Mediterraneo, Pierpaolo Pallara, Responsabile regionale INEA e Gabriele Papa Pagliardini, Direttore Area Sviluppo Rurale Regione Puglia. Dopo le relazioni tecniche da parte di CIHEAM Bari e INEA interveranno Paolo Leccisi, presidente Confagricoltura Puglia, Antonio Barile, presidente Cia Puglia, Pietro Salcuni, delegato confederale Coldiretti Puglia, Tommaso Battista, presidente Copagri Puglia, Santo Ingrosso, presidente Confcooperative Puglia – Fedagri e Carmelo Rollo, presidente Lega Coop Puglia.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 − 2 =