L’Associazione di Volontariato Sport&Tour ha organizzato un gruppo di Volontari Protezione Civile, il cui principale mezzo di trasporto e movimento è rappresentato dalla bicicletta; in segno di rispetto nei confronti della Natura ma anche per far fronte ai limiti di movimento dei classici mezzi a motore.

Muniti di mountainbike, i nostri Volontari sono in grado non solo di superare ostacoli insormontabili alle vetture, ma anche di raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili; si pensi alla fitta macchia mediterranea o agli angusti tratti costieri di cui è ricco il nostro Salento.

La missione della nostra Associazione  – affermano in una nota – è mirata al monitoraggio del territorio affinché eventi calamitosi possano essere scongiurati in anticipo e riguarda sia l’ambiente naturale come pinete, coste rocciose, grotte, vore, ma anche ambienti antropici come masserie abbandonate, pozzi e cisterne; un altro aspetto dell’attività dell’Associazione riguarda la salvaguardia e la tutela del preistorico patrimonio megalitico, con costanti sopralluoghi presso i siti interessati.

La nostra missione si può riassumere in tre parole: Previsione-Prevenzione-Informazione.

Previsione ad opera di un team di studiosi, esperti conoscitori del territorio salentino; grazie alle loro ricerche possiamo identificare e monitorare le aree a maggior rischio di calamità.

Prevenzione affidata a pattuglie in bicicletta, appoggiate anche da vetture fuoristrada e personale a piedi.

Informazione costituita da incontri, seminari e corsi,  al fine di mettere in grado la popolazione di conoscere i rischi legati al territorio ma anche di reagire con sicurezza per sé e per gli altri.

Troppo spesso l’attività di Protezione Civile è vista solo come supporto della popolazione ad evento avvenuto; l’obiettivo del nostro gruppo di Volontari è soprattutto quello di studiare e monitorare il territorio al fine di evitare il manifestarsi delle calamità.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 8 =