“Acaya: il futuro ha un cuore antico”  è il titolo dell’itinerario che l’Istituto Comprensivo di Vernole ha intrapreso, in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale  e le altre agenzie educative, Enti ed Associazioni presenti sul territorio, con un Progetto integrato che impegna

sinergicamente le varie componenti a promuovere lo sviluppo culturale, civico, ambientale ed economico  della comunità di questo territorio, per la ricostruzione della propria identità.
In questa manifestazione, che si svolgerà nello spazio antistante la Porta d’Acaya sabato 18 giugno, con inizio alle ore 17,30, circa 100 bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni frequentanti la scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Vernole, si sfideranno sulla Piazza di Acaya in alcuni giochi tradizionali selezionati tra il ricchissimo repertorio della nostra storia locale. I piccoli atleti, divisi in cinque squadre, saranno preceduti dal gonfalone rappresentante i sei Antichi Casati che compongono il Comune: Acaya, Acquarica, Pisignano, Strudà, Vanze e Vernole.
Ad inizio manifestazione, la solenne cerimonia d’apertura dei giochi, prevede un corteo storico in abiti rinascimentali, dove tante dame e cavalieri in costume d’epoca sfileranno accompagnati da danze e musiche che susciteranno la straordinaria sensazione di trovarsi in un passato ormai lontano. Il corteo sarà animato dal gruppo degli sbandieratori di Carovigno che faranno volteggiare elegantemente nell’aria le loro policrome bandiere.
Le discipline oggetto della manifestazione hanno riferimento negli antichi giochi medioevali e vedranno i giovani del Comune di Vernole cimentarsi in prove di destrezza, agilità e forza fisica, lottando per la vittoria del proprio casato con lealtà e spensieratezza consapevoli ogni prova costituirà solo  un’esperienza di festa.
Nei giochi che si faranno, infatti, la competizione sarà solo un pretesto. Si giocherà, invece, sull’elemento emozionale, sul senso di appartenenza al gruppo, sulla determinazione nel raggiungere  un obiettivo comune con autentico spirito olimpico, creando un forte spirito di collaborazione che farà riscoprire ai nostri ragazzi, oltre che un sentimento di amicizia vero, il senso di appartenenza ad un territorio in cui la scuola vuole rappresentare il primo baluardo di unità, tolleranza, solidarietà e integrazione di tutta la comunità vernolese.
Grande apprezzamento  ha espresso il Sindaco all’iniziativa che aggrega tutti i ragazzi del territorio ed offre loro la possibilità di vivere insieme un’esperienza ludica dal grande valore didattico e sociale, perché radica le giovani generazioni al territorio facendole giosamente partecipare alla conoscenza della storia e delle tradizioni locali.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 5 =