Una giornata all’insegna della solidarietà, per festeggiare insieme la capacità di fare rete. É questo lo spirito di “CavalGiocando 2011”, evento conclusivo delle attività dell’associazione di volontariato salentina “Ipposalento”

, da anni impegnata nella promozione dell’attività equestre quale strumento formativo e di riabilitazione. Un percorso all’insegna della riabilitazione delle persone disabili, possibile grazie ai fondi del “Bando Perequazione 2008” e con la collaborazione  del  Centro Servizi Volontariato Salento. L’appuntamento è per giovedì 30 giugno alle ore 16,30 a Lecce al Centro di Terapia Equestre “Ipposalento” presso il Centro Ippico Militare “Federigo Caprilli” in località Fedone. Il tema di quest’anno è “Il volontariato in rete”: la capacità di mettersi in relazione, infatti, è stato il leitmotiv di un percorso di costruttive collaborazioni con istituzioni, associazioni e cittadini. “Ipposalento”, infatti, oltre a dialogare con la Asl di Lecce e con l’Amministrazione provinciale, ha stilato un Protocollo d’intesa con il Servizi Sociali del Comune di Lecce per dare la possibilità a 20 ragazzi leccesi affetti da disagi psico-motori o cognitivo-comportamentali e scolastici di frequentare gratuitamente il prossimo corso di ippoterapia. Protagoniste dell’evento le associazioni che hanno lavorato insieme a “Ipposalento” per la realizzazione delle attività di quest’anno. Tra queste, la Comunità Emmanuel con il progetto “T.E.R.R.A.” e l’associazione “L’Abbraccio” con “Genitori e figli prematuramente insieme” operante presso il reparto di Neonatologia, Nido-Utin dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. La giornata prevede il saggio di fine anno dei partecipanti al corso di Ippoterapia 2010/2011 alle ore 16,30 e la rappresentazione “cavallo nudo, monta naturale” dell’accompagnatrice escursionistica Ilaria Falerno alle ore 17,15. La capacità di creare reti sarà il centro delle manifestazioni di saluti delle autorità presenti. Alle 18, infatti, interverranno Carmelo Cutropia, comandante della Scuola di cavalleria e ispettore dell’Arma di cavalleria, Filomena D’Antini Solero, assessore alle Politiche sociali della Provincia di Lecce, Paolo Perrone, sindaco del capoluogo salentino, Paola Ciannamea, direttore generale della Asl di Lecce e Luigi Russo, presidente del CSV Salento. Gli interventi, moderati dal presidente dell’associazione “Ipposalento” Patrizia Stefanelli, si concluderanno alle 19,30 con lo spettacolo di Sbandieratori e Tamburini del Gruppo Storico di Roca Nuova “A.D. 1480” promosso dall’associazione Open Village e con un buffet finale. L’appuntamento di giovedì 30 sarà anche l’occasione per accogliere le iscrizioni ai corsi di formazione per “Ausiliario per Ippoterapia”,  il cui valore scientifico è garantito dall’affiliazione dell’organizzazione di volontariato salentina con Cre-Anire, associazione nazionale italiana riabilitazione equestre. La qualità del metodo utilizzato da “Ipposalento”, inoltre, è garantita dal marchio Mrgc, che lo riconosce “specializzato nel metodo di riabilitazione globale a mezzo del cavallo”.