Parte l’operazione “Mare Sicuro 2011” della Capitaneria di Porto di Gallipoli, che da oggi incrementerà il servizio di vigilanza sul mare e sulle coste per assicurare una serena e regolare fruizione delle attività nautico-balneari in tutto il periodo estivo.

L’operazione vedrà impegnate, con servizi in movimento, tutte le nove autorità marittime provinciali quali la capitaneria di porto di Gallipoli, l’ufficio circondariale marittimo di Otranto e gli uffici locali di Torre Cesarea, T.s.g. d’Ugento, S.m. di Leuca, Tricase, Castro, S.Foca di Melendugno e S.Cataldo di Lecce.
Più precisamente durante l’arco della giornata che va dalle ore 10.00 alle 19.00, saranno impiegate radiomobili riportanti i colori e segni d’istituto lungo le arterie litoranee per compiere periodici controlli presso le strutture balneari in concessione e le spiagge libere, mentre in mare opereranno “in tandem” i battelli pneumatici litoranei veloci, per gli accertamenti sui mezzi nautici in navigazione sotto costa.

Particolare attenzione sarà poi riposta nella tutela ecologico-marittima e specie dell’area marina protetta di Porto Cesareo e delle zone di reperimento delle Grotte Romanelli e di Zinzilusa a Castro.

L’operato sarà comunque volto a reprimere con severità ogni comportamento illecito nonché a far rispettare le disposizioni impartite dalle vigenti ordinanze balneari, sia regionale che circondariali, consultabili sui siti istituzionali www.regione.puglia.ita e www.guardiacostiera.it/gallipoli; le disposizioni dovranno essere anche obbligatoriamente affisse presso le spiagge in concessione o sugli albi pretori comunali, riportando anche in maniera ben visibile il recapito telefonico 1530 per le emergenze in mare, così detto “numero blu” attestato alla guardia costiera.

Si confida nel fatto che la conoscenza delle specifiche discipline di settore è fondamentale per assicurare un pieno e sereno godimento delle splendide risorse marine naturali della provincia, anche al fine di scongiurare situazioni di pregiudizio derivabili da possibili sinistri marittimi, che talvolta scaturiscono proprio dalla scarsa conoscenza delle norme basilari di comportamento in mare e sulle spiagge.

Infine, dopo la positiva esperienza maturata con la trasmissione televisiva nazionale “navigare informati”, la guardia costiera, di concerto al network Rtl 102.5, ha poi riconfermato anche per la corrente stagione estiva la trasmissione radiofonica denominata “radio guardia costiera Rtl 102.5”, in onda ogni giorno sulla frequenza digitale satellitare gratuita (impostazione: hot bird 13° est – frequenza 11.623 pol. v sr 27500 fec.3/4., per meglio diffondere informazioni ed avvisi di carattere nautico-balneare).