Si colloca poco sopra il 30% l’affluenza alle urne, alle ore 19, per i quattro referendum. Lo si rileva dal sito del Ministero dell’Interno. Tuttavia si precisa che i dati sull’affluenza che il Viminale sta elaborando non tengono conto del voto degli italiani all’estero (3.300.496 aventi diritto).

Se alle 19 l’affluenza fosse del 30%, si tratterebbe del 30% dei 47.118.352 italiani aventi diritto. Se per ipotesi nessun italiano all’estero avesse votato, l’affluenza delle 19 sarebbe pari al 28,03% degli aventi diritto in Italia e all’estero.
Per essere validi i referendum devono ottenere un’affluenza della meta’ piu’ uno degli aventi diritto. A Lecce ha votato il 22% degli aventi diritto

Sono stati aperti i seggi elettorali per consentire la consultazione sui 4 referendum (due sull’acqua, uno sull’energia nucleare e un altro sul legittimo impedimento) su cui si esprimeranno oggi e domani più di 47,1 milioni di italiani.

Oggi si potrà andare a votare fino alle ore 22; domani invece, lunedì 13 giugno, dalle ore 7 alle 15. Perché i referendum siano validi, deve recarsi alle urne il 50 per cento, più uno, degli elettori.