”I furbetti sono stati sconfitti piu’ di una volta – ha detto il governatore della regione Puglia, Nichi Vendola parlando ad Urbino – e lo saranno ancora”. ”Siamo di fronte alla necessita’ di cambiare modello di sviluppo” ha aggiunto. ”Non si puo’ continuare a ferire i beni comuni, il territorio, mentre il mondo si sta congedando dalle centrali atomiche”.

Saranno sconfitti ”coloro che volevano impedire agli italiani di esprimersi su una cosa straordinariamente importante come i beni comuni”. Per il presidente di Sinistra Ecologia e Liberta’ bisogna ”difendere il proprio territorio come un bene comune, impedire che sia ferito dalla militarizzazione e dalla secretazione indotta dall’energia nucleare”.

Difendere ”l’acqua come bene comune, la giustizia come bene comune, non privatizzabile, non piegabile alle logiche di un individuo o di un gruppo. Mi pare che questa – ha concluso – sia una buona battaglia, una bella battaglia come direbbe san Paolo”.

CONDIVIDI