La Guardia di Finanza di Lecce ha eseguito un controllo ai fini del riscontro del regolare assolvimento degli obblighi tributari in materia di imposta sui redditi, scaturenti dalla locazione/concessione ai gestori di telefonia mobile per l’installazione di ripetitori.

Per la locazione concessa sono stati pagati dal gestore di telefonia mobile oltre 33 mila euro che il proprietario ha omesso di dichiarare risultando evasore paratotale (non ha dichiarato redditi in misura superiore al 50% di quelli effettivamente denunciati al fisco) violando gli obblighi della dichiarazione.

Infatti, i canoni di locazione delle antenne, qualora il proprietario dell’immobile sia una persona fisica, quali redditi derivanti dall’obbligazione “di permettere” devono per legge essere inseriti nelle dichiarazioni alla voce «redditi diversi».

Hanno operato i Finanzieri della Brigata di Porto Cesareo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 2 =