Nelle ultime ore i Finanzieri della Tenenza di Casarano hanno sottoposto a sequestro amministrativo, in un negozio gestito da cinesi, 310 accessori di abbigliamento e 626 articoli di bigiotteria, per un valore complessivo di circa 3 mila euro.

Sono, quindi, circa 1.000 i  prodotti finiti ancora una volta tra le mani dei finanzieri per la scorretta vendita. Dopo una specifica attività di servizio volta alla sicurezza dei prodotti presenti sul mercato, le Fiamme Gialle hanno infatti contestato a un soggetto di nazionalità cinese di 47 anni, titolare di un’attività di commercio al dettaglio di abbigliamento ed accessori di una cittadina della costiera Jonica, la vendita di merce priva delle indicazioni merceologiche e di sicurezza richiesti dal Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005).

Il titolare dell’attività sottoposta a controllo è stato denunciato ai competenti organi amministrativi per la violazione delle disposizioni del Codice del Consumo per la quale la legge prevede una sanzione amministrativa che va da 516 a 25.823 euro.