Nascondono 47 grammi di hashish e 160 grammi di marijuana all’interno di un boccale di vetro in casa e finiscono dritti in prigione. Si tratta di Candido Roberta, di 29 anni, e De Pascalis Maicol, di 21 anni, entrambi di Lecce, accusati di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti, in concorso tra loro.

Gli arresti sono avvenuti ieri sera, quando gli agenti della squadra mobile hanno fermato e controllato i due giovani nella zona “quattro finite”, nelle immediate adiacenze di via S. Nicola. I controlli hanno poi riguardato l’abitazione del De Pascalis, all’interno della quale veniva rinvenuto complessivamente: 47 grammi di hashish e 160 grammi di marijuana contenuta all’interno di un boccale di vetro. Inoltre, indosso alla 29enne veniva rinvenuta e sequestrata la somma di 3.495 euro in contanti, somma costituita anche da banconote di piccolo taglio. Inoltre, all’interno dell’ abitazione, che è occupata dai due indagati, veniva rinvenuta e sequestrata una bilancia elettronica.
Infine, nel corso della medesima operazione veniva denunciato, in stato di libertà, per detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente, un’altra persona perché a seguito di perquisizione, personale e locale, veniva rinvenuto e sequestrato: 3 gr di hashish, un bilancino e 2.500 euro, somma costituita anche da banconote di piccolo taglio, sicuramente frutto dell’attività delittuosa.
Dopo le formalità di rito, la Candido e il De Pascalis sono stati associati presso la locale Casa Circondariale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno + 7 =