”È incomprensibile per me il senso di questa mossa” di apertura da parte del segretario Pd Pierluigi Bersani nei confronti della Lega, visto che il Carroccio non ha mai abbandonato posizioni ”esplicitamente razziste”.

Lo afferma, in una intervista a Repubblica, il leader di Sel, Nichi Vendola, sottolineando che ”con i nostri avversari l’unico terreno su cui e’ legittimo un confronto sono le regole del gioco” ma sul resto non c’è ”alcuno spazio di interlocuzione”.
Viste ”le crepe aperte in questo regime ormai al capolinea”, aggiunge il governatore della Puglia, ”eviterei operazioni di Palazzo e mi concentrerei molto sul senso di cio’ che e’ avvenuto in Italia tra le amministrative e il referendum”.

Partendo proprio dal fatto che si e’ registrato ”lo sfondamento del centrosinistra sul territorio del Carroccio”, mettendo in campo ”un’altra idea di territorio, fortemente inclusivo, capace cioe’ di far convivere l’identita’ locale con l’accoglienza e la solidarietà ”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − cinque =