Continua l’appuntamento del sabato sera con il Reggae Saturday Green Festival al Parco Gondar di Gallipoli. Domani sera, 23 luglio (ingresso 12 euro), salirà sul palco Anthony B, tra gli artisti più apprezzati e seguiti della scena reggae mondiale, che suonerà il suo nuovo album “Rasta Love”.

In esso sono molti i brani di facile ascolto e di impatto immediato come “Head over heels”, “I’m sorry” e “Blame it on yourself”, tutte dalla forte sonorità roots, o come “Sweet Jamaica”, un inno alla propria terra di cui forse avrebbero bisogno anche altre realtà del pianeta. Un album tutto da ascoltare prodotto da un artista che ha abituato da sempre a grandi emozioni sia nei suoi concerti, sia nel suo modo immediato e deciso di spiegare il suo modo di vivere la musica reggae. Con tredici album all’attivo l’artista, in arrivo dalla terra di Bob Marley, è considerato il portavoce di un certo tipo di cultura afro-giamaicana. Sin dall’inizio della sua carriera, Anthony B (vero nome Keith Anthony Blair), si è dedicato al racconto della parte spirituale del reggae giamaicano e alle storie legate alle rivendicazioni sociali del suo popolo. Agli inizi degli anni novanta la sua musica ha cominciato a circolare oltre i confini del suo Paese natale: ebbe così inizio la partecipazione a festival in ogni parte del mondo. La ricchezza vocale e l’audacia dei testi di Anthony B hanno portato una profondità ed una sostanza rara nel settore. Il numero dei suoi fan è costantemente cresciuto a livello internazionale, poiché egli parla dei concetti universali di sofferenza e salvezza. Questo artista è stato sempre costante nella sua missione di rappresentare i poveri e gli oppressi, con testi taglienti per affrontare le ingiustizie politiche e portare i problemi delle persone in primo piano. Da ricordare le collaborazioni di Anthony B con alcuni tra i maggiori nomi della black music americana, come Snoop Dogg, Wyclef Jean, Bone Crusher. La serata proseguirà al Parco Gondar con Paparina Sound, Heart on fire, Papa Ricky.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei + cinque =