Foto Andrea Stella“Come può il Comune di Lecce, ad un mese dall’evento, sopperire al taglio che la Regione Puglia ha fatto dei fondi destinati a “Calici di Stelle”? Mi sembra un po’ pretestuosa e destituita di fondamento, quindi, la posizione di chi condanna l’amministrazione del capoluogo per aver mantenuto in bilancio lo stanziamento per la manifestazione

e nulla dice, invece, sulla Regione che, sulla base di altri impegni, ha sforbiciato il finanziamento destinato.” Lo dichiara l’ass. al turismo di Lecce, Massimo Alfarano. “Ho sempre considerato Cosimo Durante e Fabrizio Marra persone in grado di accantonare la partigianeria politica per entrare nel merito delle questioni. Mi meraviglia e non poco, pertanto, che anche da parte loro non si riesca più a discernere l’interesse di Lecce ad ospitare eventi che attraggano migliaia di turisti, con le dichiarazioni di parte.
Sono certo, altresì, che fuori dagli schemi della vuota contrapposizione anche loro, con me, converrebbero sulla disorganizzazione della Regione Puglia e sulla sua inconsistenza progettuale. E poiché il sottoscritto vuole, invece, entrare nel merito delle questioni dice  da subito che sarebbe opportuno, almeno per gli anni prossimi, che gli eventi da finanziare sul territorio da parte di “Via Capruzzi” fossero concordati direttamente con noi e non scelti sulla base di iniziative soggettive e personali.
Da parte nostra non c’è alcuna vis polemica, ma soltanto l’amarezza di constatare che, come avvenuto anche per “Cortili Aperti”, la Regione si è defilata, anche se, in quell’occasione, fortunatamente, Durante e Marra non la difesero.
Tanto è vera la nostra buona volontà di amministratori che non ci faremo per nulla demoralizzare da questo sgarbo, ma proveremo in tutti i modi a mettere a disposizione il contributo da noi stanziato ad operatori culturali e associazioni di categoria che abbiano voglia di cimentarsi con un evento in grado di coniugare enogastronomia e bellezza architettonica. Abbiamo già ricevuto qualche prestigiosa candidatura e chissà che i turisti non apprezzeranno ancor di più questa nuova iniziativa.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + nove =