La tenenza della guardia di finanza di Tricase, nei giorni scorsi, ha concluso un’ispezione fiscale nei confronti di un supermercato che ha omesso di dichiarare i proventi derivanti dalla propria attività.

L’attività di verifica in materia di Iva, imposte dirette ed imposta regionale sulle attività produttive, condotta dai militari e’ stata svolta nei confronti di una società che gestisce due supermercati.

La società, pur essendo titolare di partita iva, nell’anno 2009 non ha provveduto a presentare le prescritte dichiarazioni fiscali.

L’input del servizio nasce da una complessa attività info-investigativa espletata dalla guardia di finanza di tricase.

Infatti, attraverso un incrocio di dati fiscali, i finanzieri tricasini hanno individuato l’operatore economico operante nel settore della distribuzione alimentare il quale non aveva provveduto alle incombenze di presentazione delle dichiarazioni.

L’attività ispettiva ha riguardato, per lo più, l’anno d’imposta 2009 ed ha permesso di rilevare ricavi non dichiarati ai fini delle imposte dirette per €. 3.756.018,00, base imponibile ai fini dell’ Irap per €. 3.756.018,00 e l’evasione dell’imposta sul valore aggiunto per €. 380.136,00.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + 6 =