Foto Andrea Stella“Dopo il rinnovo con Di Michele e il ritorno di Tomovic – dichiara il neo amministratore delegato Renato Cipollini sul sito ufficiale dei giallorossi – ieri è arrivato in ritiro Carrozzieri, un ragazzo su cui puntiamo molto, la sua voglia di riscatto sarà molto importante.

Ci saranno altri movimenti, sia in entrata che in uscita. La nostra speranza è di chiudere quanto prima altre operazioni in entrata, per poter dare al mister l’opportunità di lavorare su quella che sarà a grandi linee la squadra, che nella prossima stagione dovrà lottare per raggiungere un traguardo importante come la salvezza. Il Lecce dovrà prestare la massima attenzione al bilancio, operando in autogestione. Ci tengo a ribadire che con autogestione non si intende smobilitazione. Il nostro obiettivo primario – prosegue Cipollini – è conservare la categoria ed in questa direzione saranno concentrati tutti i nostri sforzi. Le posizioni di Cacia e Diamoutene? In questo momento fanno parte del gruppo al lavoro a Tarvisio, se si dovessero presentare delle squadre interessate a rilevare il loro cartellino ne parleremo tranquillamente. La cessione di Vives non è stata vista bene dalla tifoseria? A me dispiace, ma ho già ampiamente spiegato come si sono svolti i fatti. A mister Di Francesco viene addebitata la paternità del mancato rinnovo di Chevanton? Anche su questo punto ci tengo a fare chiarezza, per non far ricadere colpe su chi non ce le ha. Sappiamo tutti il legame che lega il calciatore uruguaiano alla tifoseria; la scelta di non rinnovare il contratto è stata presa da tutte le componenti societarie, decisioni di questo tipo, anche se difficili e dolorose, vengono sempre prese cercando di fare il bene del Lecce.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque + 1 =