“Sono desolanti ed inquietanti le incredibili notizie relative allo stato dei lavori del nuovo ‘Centro dialisi e trapianti’ del Vito Fazzi, che avrebbero dovuto concludersi oltre due anni fa e che invece –dopo essersi trascinati a singhiozzo – sono praticamente fermi da mesi, con una struttura per di più esposta al degrado del tempo e dell’abbandono.

Le inadempienze dell’impresa appaltatrice non assolvono a tal riguardo le responsabilità della ASL, che non doveva aspettare due anni per assumere iniziative concrete che protrarranno comunque a lungo la consegna di una struttura di importanza assoluta per la nostra comunità, con per di più il rischio di un paralizzante contenzioso. Intanto, anche su questo versante, il diritto alla Salute ed alla Vita delle popolazioni salentine latita e sconta inefficienze, distrazioni e ritardi, mentre le attenzioni del governo e della maggioranza regionale si appuntano soltanto su poltrone e poltroncine”.LO comunicano in una nota I Consiglieri regionali, Rocco Palese, Antonio Barba, Saverio Congedo, Roberto Marti e Mario Vadrucci (PDL) ed Andrea Caroppo (PPDT)

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + undici =