Il Consiglio regionale ha approvato con 59 voti favorevoli e l’astensione di Davide Bellomo (I Pugliesi) la proposta di legge sulla modifica di alcuni articoli dello Statuto regionale che prevedono la riduzione del numero dei consiglieri regionali, a partire dalla prossima legislatura, da 70 a 60, con un numero massimo di 12 assessori di cui 3 esterni.

Inoltre le sedute dell’assemblea protranno essere convocate su iniziativa di 8 consiglieri anzichè dei 10 previsti dallo Statuto attuale.
Il Presidente del Consiglio Onofrio Introna ha espresso la sua soddisfazione per l’approvazione del provvedimento che pone la Puglia all’avanguardia in tutta Italia in questo disegno di autoriforma istituzionale (la dichiarazione completa del Presidente Introna è oggetto di un’altra agenzia, ndr).
ll consigliere Bellomo ha presentato un ordine del giorno con le proposta per una riforma organica dello statuto regionale (e questa è la motivazione della sua astensione nelle votazione finale della pdl),  con particolare riferimento ai rapporti Presidente della Giunta – Consiglio regionale, Giunta – Consiglio regionale e all’attività di controllo del Consiglio. L’ordine del giorno sarà discusso nella VII commissione consiliare, per poi essere dibattuto in Consiglio regionale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − 11 =