La costante attenzione, rivolta dai militari della Guardia di Finanza di Porto Cesareo, nell’ambito delle locazioni immobiliari “in nero”, ha permesso di individuare nuovamente canoni di locazione, “sottratti a tassazione”, rispettivamente per gli anni di imposta 2007, 2008 e 2009.

Il controllo, il cui input ha avuto origine da autonoma attività info-investiva per il riscontro del regolare assolvimento degli obblighi impositivi derivanti dalle locazione di “seconde e terze case”, ha dato modo di constatare l’omessa dichiarazione dei redditi di canoni di locazione immobiliare che è stata reiterata nel corso di più anni con la sottrazione a tassazione di elementi reddituali per oltre 8 mila euro.
L’attività si è conclusa con la segnalazione dell’evasore all’ Agenzia delle Entrate di Lecce che, provvederà, tempestivamente, al recupero delle imposte evase e, all’applicazione delle sanzioni per l’omessa dichiarazione delle medesime somme.
L’attività ispettiva nel settore delle locazioni immobiliari, continuerà ad essere oggetto di attento monitoraggio da parte dei finanzieri anche in relazione all’avvenuto ingresso della stagione estiva che risveglia il mercato degli affitti stagionali.