Evento culturale di eccezione il “Salento Guitar Festival And Academy”, organizzato dall’Accademia Lupiae un’associazione musicale culturale ricreativo sportivo-dilet. L’associazione si occupa principalmente di musica, ma anche di arte a tutto tondo.

“È  con tanto cuore ed immenso piacere che presento la prima edizione di questo festival internazionale di chitarra  che spero diventi  un evento cardine nello scenario salentino”, è quanto ha detto il direttore artistico Gabriella Lubello, insegnante di ruolo all’Ascanio Grandi, vicepresidente per molti anni di Harmonium “un festival di ampio respiro dedicato alla chitarra in tutte le sue forme e le sue anime. Per l’occasione ringrazio la Regione Puglia (in  particolare l’Assessore al Mediterraneo Cultura e Turismo Silvia Godelli, il funzionario Grandolfo Gaetano, la Dirigente Anna Lobosco),la Provincia di Lecce (in particolare il Suo Presidente Antonio Gabellone e  la Vicepresidente ed Assessore alla cultura Simona Manca), il Comune di Lecce (in particolare l’assessore alla cultura e spettacolo Massimo Alfarano e l’assessore all’Igiene, Sanità, Randagismo, Qualità della Vita Alfredo Pagliaro) e Telerama nella persona di Paolo Pagliarola sensibilità degli sponsor ( Meridionale fondiaria, F.A.S Ceramiche Verri, Officina Danese, Edil Costruzioni Quarta, Reale Mutua, Fineco Bank)Il M° Massimo Felici amico e Presidente dell’Associazione Musicale Euterpee tutti coloro i quali non citati hanno creduto e lavorato con me alla realizzazione di tale evento.Gabriella Lubello ha poi raccontato che  l’idea per  quale è nata l’associazione è quella dell’opera d’arte totale di Wagner.

Quale è lo spirito guida di questo evento?
“quando l’umanità comprende che cultura non è solo qualcosa di astratto, per pochi, ma è anche la propria storia, qualcosa che incide sul proprio modo di parlare, mangiare, vivere… allora può amarla e trova in essa il motore del suo sviluppo, l’elemento catalizzatore, il fondamento della sua operosità.In questo ho sempre creduto fermamente operando con tutta me stessa nella didattica, nella promozione e diffusione di quella che è la cultura musicale e non solo.

Quali le motivazioni che hanno generato l’idea di tale festival?
Prima di tutto l’Amore. L’amore per la musica , per la chitarra, per la Puglia, regione più orientale dell’Italia e  per il Salento, la più antica delle terre pugliesi, una terra di frontiera  e come tale ricca di culture diverse e di stimoli nuovi.In secondo luogo la necessità di contrastare il grave momento che colpisce la cultura Italiana in genere, proponendo qualcosa che possa catalizzare l’attenzione pubblica del Salento e sul Salento con  la realizzazione di un Festival che coinvolge diverse  forze istituzionali e non ,per un  evento  di ampio respiro  che è un trait d’union di  paesi, storie, culture e civiltà differenti.                                                                                                 
Perché la chitarra?

Perchè è  lo  strumento musicale che da sempre aggrega i popoli e la gioventù.   
Al festival  interverranno  artisti d’eccezione:“Il quartetto Leonardo”, uno dei migliori quartetti Italiani al quale molti autori hanno dedicato le loro pagine, “Il quartetto Lupiae” giovane formazione tutta salentina, il Duo Caputo-Pompilio,Riccardo Calogiuri solista d’eccezione e Vito Nicola Paradiso.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × quattro =