“Il recente dibattito sui cosiddetti “costi della politica”, gli altrettanto recenti provvedimenti del Ministro Tremonti circa i tagli alle spese di rappresentanza e istituzionale impongono di tornare – evidentemente – su una politica di successo di questa Giunta Provinciale, che ha precorso, anticipato tutti i tempi, in materia di risparmi e di tagli lineari a sprechi, auto blu e costi della politica e dei partiti.”

Lo comunica in una nota il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.
Di seguito, in sintesi, eccovi elencati i “frutti” di questi risparmi, che hanno portato a delle economie molto importanti per le casse della Provincia, che ironia del destino strada facendo si è ritrovata con “voragini”, “buchi” e debiti di ogni genere da pagare, a cui anche questi risparmi hanno fatto fronte.

“PRIMA” DELL’ ERA GABELLONE…

2005-2009    Spese di Staff    (i costi sono all’anno)

Direttore Generale    165.099,22   
Capo di Gabinetto    114.014,50   
Portavoce del Presidente    94.068,32   
Altri componenti Staff    45.000   
Nucleo di Valutazione    105.757,73   
Consulenze    37.751,31   

TOTALE ALL’ANNO    561.961,18

X 5 ANNI

TOTALE LEGISLATURA    2.808.455,90   

“CON” L’ ERA GABELLONE:

2009-2014    Spese di Staff    (i costi sono all’anno)

Direttore Generale    165.099,22    Interim Ambiente, -80% della Dirigenza (RISPARMIO, DUNQUE, PER COSTO DIRIGENZA)
Capo di Gabinetto    114.014,50   
Staff del Presidente    58.225    -38% della precedente voce Portavoce
Altri componenti Staff    0    -100% della precedente voce
Consulenze    0    -100% della precedente voce

TOTALE ALL’ANNO    337.338,72

X 5 ANNI       

TOTALE LEGISLATURA    1.686.693,60   

Risparmio    1.121.762,30   

Risparmio in termini %    40%   

Si aggiunga, a questo, la rinegoziazione di tutti i contratti luce, gas, telefono, che hanno portato a “risparmiare” 400mila Euro all’anno senza ovviamente diminuire né l’efficienza dei servizi al cittadino, né quelli all’interno ai dipendenti, ma solo razionalizzando l’utilizzo e “spuntando” soluzioni contrattuali migliori.
Si aggiunga, come nella seduta di INSEDIAMENTO della Giunta Gabellone, il 3 agosto 2009, si sia parallelamente proceduto al taglio lineare del 30% di TUTTI I COMPENSI DELLA PARTE POLITICA, Presidente, Giunta, intero Consiglio Provinciale.

Ecco, di seguito, anche il quadro dei risibili costi relativi al parco auto della Provincia di Lecce.

7 vetture    Valutazione complessiva “Quattro Ruote” 7 auto = 10.000 Euro, ogni auto sul mercato varrebbe al massimo 1.400 Euro……, a causa di usura e lunghissimo chilometraggio (300.000 km di media a veicolo): più che di “Auto Blu” si tratta di PASSAT…….D’EPOCA……… Per volontà del Presidente le auto non sono state cambiate con l’acquisto di auto nuove
Parliamo di cifre minimali, dunque, che esprimono una tendenza al risparmio, una volontà netta del Presidente della Provincia a contenere i costi e a dare un’immagine SOBRIA, RISPETTOSA, dell’Ente di Palazzo dei Celestini; una volontà indirizzata sin dall’insediamento, anche con scelte che possono sembrare politicamente non convenienti, come l’azzeramento di tutti i Consigli di Amministrazione delle società partecipate della Provincia. Quale politico si caricherebbe mai di eliminare 4,5 posti nei C.d.A. quando potrebbe accontentare più personale politico, lasciandosi 4,5 nomine a azienda?
Ebbene, questa Amministrazione, invece, adottando questa buona prassi, ha rimesso nelle casse provinciali 450mila Euro di altri risparmi (450mila X 5 ANNI = 2.250.000 DI ALTRI RISPARMI DA MINORI NOMINE).

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × due =