Con la stagione estiva i controlli igienico sanitari si intensificano e ieri sera a Gallipoli i carabinieri del posto, assieme alla sezione NAS di Lecce, hanno avviato un’ispezione a sorpresa in alcuni locali, trovando irregolarità all’interno di 3 ristoranti e di un bar.
In tali locali i militari hanno trovato condizioni strutturali non idonee varie carenze igienico-sanitarie, nonché una denuncia penale per cattivo stato di conservazione dei prodotti.

Uno dei ristoratori ad esempio, utilizzava la stanza deposito per alimenti, anche come stanza “tecnica”. Accanto ai due congelatori con gli alimenti utilizzati per i clienti e a sacchi di pomodori, patate e limoni, vi erano anche attrezzi accantonati, una caldaia, materiale di manutenzione e prodotti per le pulizie. E come se non bastasse sulle pareti scrostate della stanza, anche diverse enormi blatte.
In uno dei due congelatori i carabinieri, tra i prodotti ittici, ne hanno trovati alcuni conservati in sacchetti di cellophane aperti, attecchiti dal freddo e dalla brina e a diretto contatto con il ghiaccio formatosi sulle pareti interne del congelatore. Tali prodotti, circa 8 chili tra merluzzetti, gamberi bianchi, scampi e seppie, venivano sottoposti a sequestro probatorio, mentre il ristoratore veniva denunciato in stato di libertà per cattivo stato di conservazione dei prodotti.
In un altro ristorante, i carabinieri, oltre ad aver acquisito varie documentazioni e in attesa della verifica di talune autorizzazioni, hanno multato il proprietario per alcune carenze igienico sanitarie: la pavimentazione in cucina non era in ottimo stato, inoltre non erano state utilizzate correttamente alcune tende per la distinzione e separazione della cucina dalla sala clienti. Durante tali controlli sono state elevate contravvenzioni per un ammontare di circa 2.000 euro.
Le ispezioni sanitarie continueranno anche nelle prossime settimane. A seguito del controllo di tutte le documentazioni sanitarie non è da escludersi che i militari operanti debbano, in futuro, far emettere, dagli organi deputati, anche provvedimenti di sospensione di attività in difetto delle relative autorizzazioni o effettuate in violazione di alcune norme basilari in materia sanitaria.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + 14 =