I finanzieri della Compagnia di Gallipoli, hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di un’impresa dell’hinterland Gallipolino, operante nel settore edile, la quale omettendo di presentare le dichiarazioni dei Redditi per le annualità dal 2005 al 2009 ha sottratto a tassazione ricavi per oltre 315 mila euro ed Iva per circa 64 mila euro.

Secondo le “Fiamme Gialle”, la condotta evasiva dell’imprenditore avrebbe riguardato non solo la mancata presentazione delle dichiarazioni dei redditi, I.V.A. ed I.R.A.P., ma anche l’omessa fatturazione delle prestazioni eseguite e l’omessa tenuta di alcune scritture contabili obbligatorie, probabilmente allo scopo di non lasciare traccia delle operazioni di acquisto e vendita, non considerando, tuttavia, la tracciabilità delle operazioni finanziarie.

Infatti, i Finanzieri hanno ricostruito il reddito non dichiarato attraverso l’esame capillare di tutte le movimentazioni bancarie del titolare della ditta verificata.

L’imprenditore è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle imposte e per l’applicazione delle misure cautelari sui beni immobili, a garanzia del credito erariale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × due =