Senza sosta i controlli dei carabinieri della compagnia di Gallipoli, al comando del Capitano Stefano Tosi, e dei colleghi di Campi salentina, al comando del Capitano Simone Puglisi, finalizzati ad arginare la piaga dei videopoker.

Al setaccio tutto il territorio di competenza: Nardò, Copertino, Galatone, Campi Salentina e Squinzano. Il bilancio è di ventuno esercizi commerciali, tra bar e circoli, controllati e 69 persone identificate.
Due video poker, del genere proibito, cioè modificati, sono stati sequestrati in una sala giochi a Squinzano. La modifica permetteva di collegarsi direttamente a casinò on line.

Il gestore della sala giochi e il proprietario dei video poker sequestrati sono stati denunciati in stato di libertà per frode informatica. 
Complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di € 8.000.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − 1 =