Le fiamme gialle leccesi, a seguito di un’attività di indagine riguardante la realizzazione e la gestione di una struttura di rilevanti dimensioni, sita in un comune del basso salento che sarebbe dovuta essere adibita a scuola media inferiore ha accertato un danno erariale di oltre 552 mila euro.

 

L’attività investigativa si è concretizzata nella formulazione di ipotesi di responsabilità contabile – amministrativa per “danno erariale”, a carico di amministratori del comune salentino succedutisi nel tempo, in quanto la struttura, sebbene quasi del tutto ultimata nell’anno 1996, a tutt’oggi non è mai entrata in funzione e giace in uno stato di degrado e completo abbandono.

L’attività ispettiva effettuata, tra l’altro, con un’approfondito esame della numerosa documentazione di natura tecnica, amministrativa e contabile-finanziaria, è stata mirata al soddisfacimento della pubblica esigenza da tutelare, che risiede nel miglior conseguimento degli obiettivi di contenimento della spesa pubblica, nonchè della sana e corretta gestione delle pubbliche risorse da parte dell’amministrazione locale.

Segnalati alla procura regionale della corte dei conti, i pubblici ufficiali, succedutisi nel tempo, sono stati ritenuti responsabili per il danno cagionato.

Inoltre, a tale tipologia di danno erariale di carattere patrimoniale, sono segnalati all’A.G contabile interessata tutti gli elementi per i quali è altresì ravvisabile anche il danno di immagine dell’ente pubblico proprietario dell’immobile, da configurarsi come un danno aggiuntivo derivante dal medesimo forte stato di danneggiamento, incuria, degrado e abbandono in cui versa la struttura pubblica.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici − otto =