Che il vino del Salento abbia fama ormai mondiale è risaputo. Ma che finisca anche sulle tavole della corte della regina della Malesia, è tutto un altro paio di maniche. E’ quello che è accaduto all’azienda Mottura, di Tuglie, che produce il nostro buon vino dal 1927.

Il 26 luglio, presso lo Shangri-La Hotel, nella capitale malesiana Kuala Lumpur, al cospetto di ben 800 invitati, la regina Tuanku Nur Zahirah, festeggerà il suo ultimo anno di regno. Per l’occasione è stato programmato un evento che ha raccolto le migliori eccellenze italiane, quali l’ottima cucina, la moda e il buon vino.

 

Calici salentini insomma alla corte malesiana per una serata che prevede un sontuoso banchetto curato dallo chef Tiziano Rossetti, istruttore dell’Accademia di cucina italiana Alma, fondata da Gualtiero Marchesi; e tra una portata e l’altra, l’alta moda italiana sfilerà per gli invitati con le grandi firme di Valentino ed Ettore Bilotta. Il ricavato dell’intero evento, sarà poi devoluto in beneficienza.

La scelta sull’azienda Mottura è data sicuramente dalla fama che negli anni l’ha portata ad esportare il vino Salentino in tutta Italia e nel mondo. Attenta da quattro generazioni a privilegiare sempre la qualità per la produzione, all’interno dei 50 ettari di proprietà, non solo di Primitivo e Negroamaro, ma anche di vini che hanno mantenuto lavorazioni tradizionali, come il moscato reale e il rosato.

Essere uno dei protagonisti di una cena tanto importante è sicuramente un onore e non è un caso ormai che le scelte per un menù degno di una corte reale, ricadano proprio sulle ricchezze del Salento.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − otto =