Non conosco brunire
o scrocchiare di foglia,
troppo breve fu la sua vita
per incontrare la mia.

Stormire non odo più nulla
nevvero bluastro di cielo
solo ricordo.
Valanghe d’acque,
nitrire impazzito,
voli alti, invero più aeri,
di creature di cielo e non solo.
Poi il gelo …
e un risveglio in terra che non conosco.
E tutto non c’è più.

De Carlo Gabriella