Venerdì 15 luglio tra San Cataldo, Lecce e Trepuzzi va in scena la seconda giornata della 25esima edizione di Italia Wave Love Festival. Nel cuore del Salento sino a domenica 17 luglio quattro giornate dense di appuntamenti, eventi, concerti, mostre, cinema, fumetto, installazioni e workshop. In questo secondo giorno dalle 10 del mattino fino a notte fonda si passerà dal wake up allo psycho, dal main sino ad Elettrowave passando per cultwave, cinewave e molto altro.

Il programma parte alle 10.00 con il Wake up stage all’ombra della pineta dell’Ostello del Sole di San Cataldo, marina di Lecce a pochi chilometri dalla città. Sul palco apriranno la giornata i calabresi Dissidio, interessati a esplosioni chitarristiche quasi post rock e ad atmosfere più meditate che li rendono decisamente originali e sorprendenti; a seguire i lucani Zerofans, con la loro formula di rock, apparentato con un certo suono alternative anni 90 tipicamente americano, che punta tutto su potenza e ritornelli contagiosi, Anelli Soli, vincitori di Italia Wave Second Chance, concorso organizzato in collaborazione con il sito per emergenti SonicBids. Chiude la mattinata Iosonouncane, uno dei protagonisti dell’attuale rivoluzione nella musica indipendente italiana. Il suo acclamato disco d’esordio La Macarena Su Roma è un coacervo di elettronica distorta e cantautorato malsano, dove con nient’altro che chitarra acustica, effetti e campionatori IoSonoUnCane è riuscito a cogliere gli aspetti sinistri di un’Italia deviata e preoccupante.

Dopo una breve pausa di due ore all’Ostello si riparte con lo Psycho Stage che offrirà uno spaccato delle migliori realtà emergenti italiane, gruppo indie e vincitori del concorso “Italia Wave Band” e nomi già noti della scena indipendente nostrana e qualche big internazionale. Dalle 15 si esibiranno i due gruppi dell’Emilia Romagna Altre di B, formula molto British e molto pop, e Fish in god’s aquarium, che coniugano la musica pop con atmosfere sognanti e quasi psichedeliche. A seguire i piemontesi Enrico Esma, nella sua musica fatta di chitarra acustica e voce si sentono echi mistici di certo kraut tedesco anni 70, oltre che quelli di Battisti, e questo è un bene, e i Fast Animals And Slow Kids, gruppo punk-rock di Perugia che si è fatto strada velocemente ed è già sulla bocca di tutti. Subito dopo torna il gruppo folk-rock romanesco degli Ardecore ad Italia Wave, che dall’apparizione del 2006 ad Arezzo ad oggi ha cambiato più volte formazione, vinto una Targa Tenco e pubblicato due nuovi dischi. Chiudono il pomeriggio i Perturbazione, tra le più amate ed originali formazioni di pop-rock indipendente italiano.

A pochi passi dall’Ostello, al Lido York è allestito invece lo spazio principale di Cultwave dove il pubblico del festival potrà prendere parte a incontri, interviste, reading. Alle ore 17.00 per XL Forum, Luca Valtorta intervista Perturbazione e Bud Spencer Blues Explosion. A seguire Medwave, La nuova onda del mediterraneo un incontro con Giorgio Ficarelli, responsabile della Direzione Generale Sviluppo della Commissione Europea, con Silvia Godelli, assessore alla Cooperazione con i Paesi del Mediterraneo, alla Pace e alle Attività Culturali della regione Puglia, con Alessandro Bertani, vicepresidente di Emergency e con Manlio Mallia della SIAE. Come sempre Cultwave dedica uno spazio privilegiato all’attualità, raccontandola spesso attraverso la narrazione delle realtà emergenti per dare spazio alle voci che, in tempi e condizioni di assoluta a-normalità, spesso voce non hanno. Parteciperà anche Emel Mathlouthi, cantante tunisina dalle eccezionali capacità vocali, autrice e compositrice che si è esibita per la prima volta in Italia sul Main stage nella giornata inaugurale. In chiusura la giornalista e scrittrice Luisa Ruggio proporrà un reading dalla sua raccolta di racconti “Senza storie” (Besa Editore).

Il genere horror sarà protagonista anche del ciclo di proiezioni di CineWave, realizzato in collaborazione con il Cineclub “Fiori di Fuoco”: presso la Libreria Ergot quattro giornate da brivido per rinfrescare l’estate leccese, con film rappresentativi della storia del cinema dell’orrore (ma che non mancheranno di strappare qualche risata), e una eccezionale rassegna di cortometraggi dall’archivio del Festival del Cinema Invisibile di Lecce. Secondo appuntamento della rassegna con Frankenstein Junior di Mel Brooks.

Nell’ora del tramonto, da una delle più suggestive terrazze dell’Ammirato Culture House nell’ambito del Workshop di Architettura e Design “I Trasformati” si terrà il concerto di Oh Petroleum in full band e, a seguire, una perfomance-indagine sul quartiere e la storia della villa di Scipione Ammirato a cura di Gianluca Marinelli.

Dalle 19.00 tutti allo Stadio Comunale Via Del Mare di Lecce con il concerto sul Main Stage in questa seconda serata dedicata all’unica data italiana dei Kaiser Chiefs e di Paolo Nutini. Il concerto parte con gli abruzzesi Shijo X, con un sound che rimanda immediatamente alle suggestioni trip hop di Bristol – in una luminosa giornata di sole. A seguire Bud spencer blues explosion, esplosivo duo chitarra/voce-batteria/voce formatosi a Roma nel 2007. Alle 21 sul palco The joy formidable, trio inglese, capitanato dall’affascinante Ritzy Bryan. Alle 22.00 atteso ritorno dei Kaiser Chiefs. Nel 2007 a Firenze il cantante di quale band lascia il palco durante il concerto per andar a prendere una birra ad uno dei baretti lato palco? Ricky Wilson dei Kaiser Chiefs! Ritorneranno a calcare il palco del festival proprio in occasione dell’uscita del nuovo album, il quarto della serie, previsto per l’estate. Della band di Leeds, oltre a Ricky Wilson, fanno parte il chitarrista Andrew White, il bassista Simon Rix, il tastierista Nick Baines ed il batterista Nick Hodgson. Alle 23.45 arriva sul Main Stage Paolo Nutini. Anche se ha solo due album all’attivo, viene considerato uno dei più talentuosi artisti britannici capace di spaziare dal soul al reggae, dal twist al blues, dalle ballate strappalacrime al ragtime; e a questo proposito dichiara “Non ho davvero un genere o uno stile di cui mi sento parte, passo da Djhango Reinhart a Cab Calloway ai Canned Heat”.

Il costo del concerto è di 23 euro (+dp). I bambini sotto i 12 anni entrano gratis, con i genitori potranno girare lo stadio, attrezzato con un ristorante, vari stand gastronomici, un mercatino (con circa 20 espositori provenienti da tutta Italia) e con gli spazi riservati agli sponsor che regaleranno gadget al pubblico. Allo stand di XL i disegnatori personalizzeranno le copertine e faranno body tatoo.

Dalle 23.30 (ingresso 10 euro) presso la casa della musica Livello Undiciottavi a Trepuzzi (Le) suoni, luci e immagini animeranno Elettrowave 2011, il palco dedicato alla musica elettronica e alle arti digitali con ospiti internazionali ed italiani, in un mix eclettico e di forte impatto.

Sul Main stage si alterneranno Gianni Sabato, dj della nuova ondata elettronica salentina e coordinatore dell’etichetta Plus Beat Music. Skizzo, che si muove tra minimal techno ed electro più melodica, Marco Faraone, dj giramondo, giovane promessa dell’elettronica italiana, che ha inciso per la prestigiosa etichetta Etruria Beat Records  di Luca Agnelli. In chiusura spazio a Ralf, amico di lunga data di Italia Wave. L’impatto che ogni dj set di Ralf ha sulla pista da ballo è molto più simile a quello di un concerto rock che a una serata dance. Mixati dalle sue mani, rielaborati dalla sua mente, i dischi che seleziona, infatti, si trasformano in un assalto sonoro che eccita i sensi.

In consolle sul Garden stage ci sarà spazio anche per nuove contaminazioni elettroniche con Andrea Mi, Guido Nemola, uno dei nomi nuovi della scena elettronica internazionale. Tra gli esponenti più giovani del ritorno della house nei territori della sperimentazione. DJ e produttore è il direttore artistico dell’etichetta Recycle Records, per la quale hanno registrato i migliori dj del panorama ‘new minimal’ mondiale. Sul palco anche i progetti vincitori delle selezioni del contest Elettrowave Challenge, per le categorie dj/producer 2DNoize, vj/performer Animal forms e audio/video [ON]Iride. In apertura il mix schizofrenico di suoni digitali targato Tetrixx.

Presso le Officine Cantelmo, nel centro della città di Lecce, tutti i giorni spazio ad una mostra con esposizione di tavole in anteprima assoluta tratte dal futuro numero 300 di Dylan Dog. Inoltre Altromercato, la maggiore organizzazione italiana di commercio equo e solidale, porta alle Cantelmo i vincitori del concorso fotografico “Caffè Impresso” e di cortometraggio “CCC Cercasi. Corti di Cibo e Cultura”, allestirà la mostra che raccoglie i migliori scatti realizzati sul tema del “caffé” e proietterà i cortometraggi più originali.

Italia Wave Love Festival è organizzato da Fondazione Arezzo Wave Italia con il sostegno di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Camera di Commercio di Lecce e Apt. Il Festival si svolge in Puglia nell’ambito di Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 + 18 =