Lecce è pronta ad accogliere decine di migliaia di giovani che invaderanno pacificamente la capitale del barocco dal 14 al 17 luglio prossimi.  Per quattro giorni il capoluogo salentino si trasformerà più che mai in una città di giovani e per i giovani.

“Tutta la città – afferma il sindaco di Lecce, Paolo Perrone – sarà investita dall’onda di Italia Wave, un’opportunità per il Salento e tutta la Puglia che si candida sempre di più come mèta irrinunciabile di turismo musicale giovanile per l’estate 2011. Il festival  diventerà uno strumento incredibile di promozione del nostro territorio. Io sono convinto che la cultura e lo spettacolo siano un veicolo fondamentale di crescita sociale ed economica del territorio, soprattutto se riescono ad offrire nuove opportunità economiche e se riescono ad allargarne gli orizzonti creando nuove sensibilità”.  “Nonostante le esigue risorse a nostra disposizione – assicura il primo cittadino leccese – continueremo a sostenere il Salento e la Puglia che creano, suonano, scrivono, producono film, fanno ricerca”.  La scelta di fare questo festival nel nostro territorio rappresenta un significativo riconoscimento per i giovani talenti leccesi e salentini.  Noi siamo pronti  ad essere per quattro giorni la capitale del rock italiano, e non solo.  Saremo all’altezza di questo grande evento internazionale”
Il sindaco Perrone, inoltre, si augura che “sui vari palchi siano presenti non solo tutti quei giovani che hanno tenuto alto il nome di Lecce e del Salento in questi anni (penso ai Negramaro, agli Apres La Classe, al Genio, ai Sud Sound System) ma anche e soprattutto molti di quei ragazzi che con serietà e abnegazione cercano di inseguire il sogno della musica”.
“Lecce – conclude Perrone – è una città d’arte e va vissuta intensamente. Mi auguro che i tanti giovani che verranno a visitarla durante il festival rock possano viverla gioiosamente e civilmente. Solo così potremo dire che l’evento sia riuscito ad ottenere il successo sperato”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − 13 =