Si terrà questa sera, a partire dalle 21.00, presso il lungomare di Marina Serra, marina di Tricase, Parco in Festa Festival, rassegna che attraverso le arti e la cultura rivaluta scenari inconsueti, si colloca tra gli eventi che mirano alla comunicazione verde e alla promozione della cultura del Turismo responsabile.

L’evento che dà il nome all’intero progetto vincitore del bando ministeriale è un festival diffuso di arte, musica, cultura e tradizioni, nell’incantevole scenario del Parco Regionale Naturale Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase. Organizzato dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Città di Tricase e dall’Associazione Obiettivo Primo Piano, con la direzione artistica di Mauro Arnesano che assieme ad Adelaide Gerardi ne ha avuto l’idea, “Parco in Festa Festival” in calendario tra gli eventi di Parco in Festa, progetto del bando “Giovani Energie in Comune”, progetto promosso dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani, che vede coinvolte le Città di Tricase (capofila), Corsano e Gagliano del Capo.
La modernità della cultura del rispetto e dell’evento sostenibile passa per l’idea del “recupero”, che riguarda la salvaguardia dell’ambiente, il riuso dei materiali, l’utilizzo di materie prime, ma anche la ri-esaltazione delle tradizioni e il racconto della storia, dei personaggi, dei prodotti più autentici, credendo nella cultura come mezzo di crescita morale.
Si terrà nell’occasione la presentazione del documentario musicale “Ca quannu canta tremula la voce” di Marcello Fersini, Roberto Inciocchi, Luis Padilla: un viaggio musicale attraverso i volti e le voci maschili del panorama musicale popolare salentino. Con Antonio Castrignanò, Claudio “Cavallo” Giagnotti, Cosimo Giagnotti, Vito Giannone, Emanuele Licci, Roberto Licci, Gianluca Longo, Dario Muci, Giancarlo Paglialunga.  Interverranno gli autori Marcello Fersini e Roberto Inciocchi, volto noto tra i giornalisti di SKY TG24, per un approfondimento tecnico-artistico, a seguire l’intervento musicale di Dario Muci e Valerio Daniele.
Saranno consegnati gli attestati di partecipazione a tutti gli allievi del corso di formazione professionale “L’arte di progettare e comunicare sostenibilità – dal volontariato agli eventi”, previsto dal progetto “Parco in Festa”. Il corso ha visto l’attenta e appassionata partecipazione di un gruppo di giovani professionisti talentuosi che aprono la loro strada al mondo degli eventi nell’ottica della sostenibilità. A consegnare gli attestati Vincenzo Santoro, responsabile Ufficio Cultura, Sport e Politiche Giovanili dell0’Associazione Nazionale Comuni Italiani.
Durante la serata sarà presentata l’associazione destinataria della raccolta fondi in cui il progetto Parco in Festa è coivolto, “Ambasciatori di Pace, dal Sahara al Salento”, per il secondo anno l’associazione “Tre Giri di Tè” ospita 8 bambini disabili provenienti dai campi profughi Saharawi dell’Algeria del Sud. I bambini parteciperanno all’evento a Marina Serra raccontando della situazione dei rifugiati saharawi e presentando il tradizionale rito di preparazione del tè del deserto.
Il progetto, denominato “Piccoli Ambasciatori di Pace” si colloca all’interno di un programma nazionale di accoglienza. Gli obiettivi principali dell’accoglienza sono: fornire visite e cure mediche ai bambini che normalmente non hanno adeguata assistenza sanitaria, dare visibilità alla drammatica storia del popolo Saharawi che da decenni lotta per la sua autodeterminazione, permettere ai bambini di evadere dall’isolamento forzato del deserto, regalando la possibilità di vivere incontri indimenticabili per il loro valore umano e culturale. A chiudere l’evento il concerto di musica popolare dei Taranta Social Club.