Era latitante da quando si era allontanato dal carcere di Sulmona dopo un permesso di lavoro di alcune ore, arrestato lui e la donna che lo ospitava per favoreggiamento, detenzione e coltivazione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Si tratta di De Matteis Luigi, di 55 anni, e  Castelluzzo Anna Rita, di 50 anni.

Tutto è iniziato dopo la segnalazione della presenza di un latitante in un appartamento di Via Siracusa, dove i poliziotti bloccavano le uscite.
Mentre un agente suonava al campanello, gli altri dall’esterno tenevano sotto controllo il balcone, in quel preciso istante, si vedeva un braccio che dal balcone gettava per terra un vistoso involucro, che da successivi accertamenti risultava contenere 6 confezioni di  sostanza stupefacente del tipo “eroina” dal peso complessivo di 7 grammi.
Dopo alcuni istanti di esitazione, la proprietaria apriva la porta di ingresso e si procedeva ad una perquisizione domiciliare. Al momento era presente anche un’altra donna, amica della padrona di casa, Spedicato Fabiola. La perquisizione, condotta con particolare scrupolo, permetteva di trovare sul balcone che si affaccia su piazzale Brescia  2 vasi in terracotta contenenti alcune piantine di marijuana ed, in cucina, un involucro contenente  0,2 gr. di cocaina, una busta di plastica trasparente contenente 0,7 gr. di hashish e marijuana, un sacchetto di plastica con all’interno della sostanza solida da taglio di colore bianco del peso di 28 gr., 14 bustine in plastica vuote con la scritta DEA “Drug Education Agency” una forbice ed un coltellino a serramanico con tracce di sostanza stupefacente sulla punta della lama.

La proprietaria, identificata per CASTELLUZZO Anna Rita del 61’ veniva accompagnata in Ufficio per  procedere alla redazione degli atti di rito. Durante la fase di inizio del trasferimento in Questura, prima che la donna venisse fatta salire sull’auto di servizio, uno degli operatori notava un’ ombra sul balcone attiguo a quello dell’abitazione interessata alla perquisizione, in quel frangente, mentre una volante si allontanava con a bordo l’arrestata, l’altro equipaggio si nascondeva in modo  da tenere sotto controllo il balcone senza essere visto.  Pochi minuti dopo, gli agenti notano alcuni movimenti sul terrazzo tenuto in osservazione, peratnto, decidono di entrare nuovamente nell’appartamento perquisito e da lì , approfittando del buio, posizionarsi sul balcone attiguo . La persona nascosta , non avendo più alcuna via di fuga si arrendeva . Accompagnato in ufficio, l’uomo veniva identificato per De Matteis Luigi del ‘56  con numerosissimi precedenti penali ed a carico un rintraccio per essersi allontanato dal carcere di Sulmona dopo un permesso di lavoro di alcune ore. Il De Mattesis sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di gr. 0,2 di cocaina ed arrestato per evasione, mentre la Castelluzzo veniva arrestata per detenzione e coltivazione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e favoreggiamento, infine, la Spedicato Fabiola denunciata in stato di libertà per concorso nei reati attribuiti alla sua amica.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × uno =