Soddisfazione è stata espressa dall’assessore alla Sanità del Comune di Lecce, Alfredo Pagliaro per l’esito dei lavori della Commissione Ambiente di Palazzo Carafa, presieduta da Umberto Mele, riunitasi questa mattina alla presenza anche del direttore sanitario della Asl di Lecce, Franco Sanapo e del primario del Pronto Soccorso dell’ospedale Vito Fazzi Giampiero Fracella.

Numerose le richieste avanzate ai vertici della Asl, a cominciare dalla necessità di “trasferire i codici bianchi e verdi dal nosocomio leccese al Poliambulatorio della Cittadella della Salute dell’ex Fazzi “attraverso un percorso – sottolinea Pagliaro – dignitoso ed efficace, capace di garantire risposte immediate ai pazienti” .
Altro richiesta avanzata dall’assessore Pagliaro è quella di realizzare un ambulatorio di medicina di gruppo all’interno della  stessa Cittadella della Salute. “Nell’attuale pronto Soccorso del Vito Fazzi – spiega Pagliaro – si potrebbe invece attivare un laboratorio radiologico”.
Risposte rassicuranti sono giunte dal direttore sanitario della Asl Sanapo circa il potenziamento del Pronto Soccorso attraverso lo spostamento di personale dall’ospedale S. Pio di Pietrelcina di Campi Salentina, “nella speranza – ha aggiunto l’assessore Pagliaro – che anche il personale parasanitario rispetti l’ordine di servizio firmato dalla direzione generale della Asl”.
Il problema legato al Pronto Soccorso del Fazzi – ha affermato dal canto suo il presidente della Commissione Ambiente Umberto Mele – riguarda tutti noi. Come consiglieri comunali abbiamo l’obbligo di far sentire la nostra vicinanza a chi opera in prima linea nei confronti dell’emergenza. Il dottor Fracella e il personale che lavora al suo fianco sappiano che possono contare sul pieno sostegno mio e, immagino, di tutti i miei colleghi amministratori in questa continua lotta all’emergenza nella ricerca costante di migliorare le strutture sanitarie esistenti”.

E a chiusura dei lavori della Commissione Ambiente anche il consigliere comunale Antonio Lamosa  ha sottolineato in particolare l’intervento del primario del Pronto Soccorso del Vito Fazzi di Lecce “rispetto all’esigenza, ormai impellente, di realizzare delle strutture dedicate all’interno del Pronto Soccorso stesso, onde evitare l’ormai annoso problema derivante dalla necessità di demandare esami e visite specialistiche ad altre strutture esterne al Pronto Soccorso ogni qualvolta ci sia un emergenza in atto”.
“Sono sciuro  – ha concluso Lamosa –  che la giunta in carica si attiverà affinché con celerità si provveda a fornire tutto il supporto necessario per la realizzazione di strutture dedicate a controlli ed esami specifici all’interno delle Unità di Pronto Soccorso delle varie aziende ospedaliere diffuse sul territorio”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − sette =