“E’ singolare che il Partito del Sud nasca proprio nelle ore in cui il Parlamento dà il via libera a una manovra che non contiene misure a favore del Mezzogiorno; non tiene conto delle necessità di tante aree svantaggiate del Paese; che sembra far tramontare definitivamente le speranze sul Piano per il Sud

alla fine dei conti rivelatosi solo un tentativo di propaganda mal riuscito da parte del ministro Fitto”. Lo dichiara il deputato Lorenzo Ria (Udc).
“La senatrice Poli Bortone – aggiunge l’esponente centrista – si differenzia dal Pdl sul territorio e poi, a Roma, costruisce un partito i cui movimenti fondatori, compreso il gruppo cui lei appartiene, Coesione nazionale, sono la terza gamba del governo. Dispiace che questo nuovo movimento, nato proprio in contrapposizione alla politica dell’esecutivo, giudicata troppo orientata ai bisogni leghisti, abbia perso la prima occasione di differenziarsi davvero, decidendo di votare a favore di una manovra che produrra’ effetti difficilmente sostenibili per molte aree del meridione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 − 2 =