La ”manovra di Tremonti si presenta come il completamento e il perfezionamento di un’opera di macelleria sociale”. E’ quanto ha affermato il leader del Sel Nichi vendola parlando con i giornalisti a Bruxelles.

”Tagliare di diversi miliardi di euro i trasferimenti alle regioni, alle province e ai comuni, significa tagliare i diritti dei cittadini; tagliare la rete dei servizi, significa impoverire una realta’ sociale gia’ allo stremo”, ha aggiunto Vendola. Secondo il leader del Sel, ”andiamo verso giorni molto brutti”. ”La reazione di chi come me non vuole diventare il curatore fallimentare del proprio ente, sara’ una reazione molto dura”, ha sostenuto.