L’offerta culturale non si ferma a Lecce nemmeno per l’estate. Anzi a giudicare dal palinsesto di Mediterranea, la rassegna di spettacoli, arte e cultura promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Lecce, c’è da pensare che sia addirittura triplicata.

E’ già iniziata il 6 luglio e continuerà fino al 5 settembre con eventi che quasi ogni sera e anche in più parti della città, allieteranno l’estate non solo dei turisti ma anche di tutti i concittadini che rimarranno in città nei mesi più caldi.

 

Novità di quest’anno, è che sarà interessata l’intera città: quartieri come Santa Rosa e San Pio ospiteranno manifestazione di teatro, danza e musica, allo stesso modo dei punti ormai conosciuti del centro storico, come piazza s. Oronzo, l’anfiteatro romano, il rettorato, piazza Libertini, il teatro Paisiello e il conservatorio di S. Anna.
Altra novità il coinvolgimento delle marine leccesi: anche San Cataldo, Torre Chianca, Frigole, Spiaggia Bella e Casalabate – anche se non fa più parte dei territori della città dopo l’ultimo referendum – ospiteranno alcuni eventi come Miss Mondo, Revival, Cabaret, concerti ecc…

Tra gli eventi di spicco da non dimenticare i concerti dei Modà il 29 luglio, Zucchero il 2 agosto e Jovanotti l’11 presso lo stadio comunale in via del Mare e anche Nada che si esibirà nell’anfiteatro romano.

Ancora il Jazz Festival a Lecce e ad Otranto il 22 e il 23 luglio, che vedrà esibirsi Sarah-Jane Morris e Joe Barbieri, due artisti di fama mondiale; spazio anche per i bambini con alcune serate dedicate al teatro delle marionette e soprattutto con lo Zecchino d’Oro che Lecce ospiterà il 30 luglio in piazza S. Oronzo.
Tantissimi spettacoli di danza, dislocati all’interno della città a cura del centro studi Protopapa, di Duende teatrodanza e della compagnia di Toni Candeloro, e grande spazio anche per il teatro: i cantieri Koreja reciteranno uno dei loro successi di quest’anno presso il Rettorato il piazza Tancredi (il 27 luglio), mentre il 4 settembre “Factory” inscenerà la tragedia di “Medea” presso il teatro romano.

“Mediterranea ritorna dopo un anno di assenza” spiega un soddisfatto assessore al turismo Massimo Alfarano, “Ritorna con grandi novità e con una rassegna di eventi non indifferente. Devo ringraziare per questo il team che ha lavorato con me in questi mesi e i partner che hanno permesso questa impresa altrimenti impossibile senza un doveroso sostegno. E’ importante notare come in un periodo di ristrettezze economiche come quella che sta vivendo l’amministrazione leccese, è ancora possibile fare tanto e permettere ai nostri concittadini un’offerta culturale così ampia e soprattutto in gran parte gratuita.”

CONDIVIDI