Questo pomeriggio i carabinieri della stazione di Melissano hanno eseguito un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello del capoluogo salentino a carico di una donna di 50 anni resasi responsabile di concorso in violenza sessuale nei confronti di una minorenne di 14 anni.

Dalle indagini e’ emerso che la donna avrebbe tenuto comportamenti omissivi e reticenti, in concorso con il marito, attualmente recluso per gli stessi fatti, che si sarebbe reso autore di atti violenti e vessatori nei confronti dei tre figli, e incestuosi nei confronti della figlia. L’atteggiamento consenziente della madre avrebbe facilitato l’uomo negli atti sessuali ripetitivi. La donna e’ stata rinchiusa in carcere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + 4 =